Il nostro avvicinamento al birdwatching era iniziato qui Birwatching..in giardino!, dove avevamo conosciuto 5 tra gli uccellini che più facilmente possiamo vedere, anche semplicemente guardando fuori dalla finestra di casa: cinciarella, cingiallegra, pettirosso, merlo e storno. Memorizzare le prime cinque specie che vi abbiamo proposto è stato sicuramente facile, quindi a questo punto possiamo aumentare un po’ la difficoltà e aggiungere altri 5 uccellini, sempre molto comuni in giardini e parchi.

  • il passero comune (Passer domesticus)
    Il passero comune è forse il più comune tra i volatili che svolazzano in città, parchi e giardini. Capita anche che si avvicinino alle persone nelle piazze per cercare di rubare qualche briciola di pane o un po’ di cibo e ciò lo rende ancora più facile da osservare. Questo piccolo uccellino è facilmente riconoscibile per il colore marrone/marroncino. In particolare il maschio ha il dorso marrone con macchie nere, testa marrone e grigia vicino al becco; il ventre è bianco-grigio, la gola e il petto neri. Il maschio è facilmente confondibile con le altre specie del genere Passer, se non fosse per il vertice grigio. La femmina invece ha un colore uniforme marrone-grigiastro. Quando si parla di passero generalmente intendiamo in realtà due specie, il passero domestico e la passera mattugia. Approfondiremo la differenza tra queste specie magari più avanti, per ora occupiamoci del Passer domesticus, Come ricorda Wikipedia (https://it.wikipedia.org/wiki/Passer_domesticus) il passero comune viene spesso chiamato semplicemente passero o passerotto, ma anche passera europea o passera oltremontana è probabilmente l’uccello più diffuso e noto in Europa, sia nelle città che nelle campagne. La taglia è di circa 15 cm, per 32 g di peso.
    Questo passeriforme mangia principalmente semi, bacche e cereali, ma anche piccoli invertebrati, che riesce a catturare sia a terra sia mentre è in volo.
    Se camminando per strada o guardando fuori dalla finestra nel tuo giardino ti è capitato di vedere un piccolo uccellino marrone con piccole macchie nere allora probabilmente era un passero.
  • il fringuello (Fringilla coelebs)
    Il fringuello è un piccolo uccellino rossastro con vari colori misura circa 15 cm, molto comune nelle città e nelle campagne di tutta Italia. Ha un piumaggio particolare ricco di tanti colori che lo contraddistingue e lo rende facilmente riconoscibile. Wikipedia (https://it.wikipedia.org/wiki/Fringilla_coelebs) descrive molto bene i colori del piumaggio: il maschio ha la fronte (vicina al becco) nera, mentre la nuca e le spalle sono grigio-azzurre, la faccia e il petto sono di un colore rossastro che si mischia col bianco andando verso la coda. Il dorso è rosso tendente al marroncino con una zona (codione) verde oliva. Le ali e la cosa sono nere con strisce bianche. Nelle femmine il piumaggio è completamente diverso (cromatismo sessuale). Le femmine di questo uccellino infatti non presentano i colori rossi e azzurri che contraddistinguono il maschio, ma sono sostanzialmente marroncino/giallastre su gran parte del corpo, più chiaro ventralmente e più scuro dorsalmente, e con strisce bianche su ali e coda. Una caratteristica curiosa è che il becco è scuro (nero/bluastro) durante la stagione degli amori mentre diventa molto più chiaro (tendente al rosa) durante l’inverno.
    Se guardando fuori dalla finestra nel tuo giardino hai visto un piccolo uccellino di colore marroncino rossastro con penne di colore azzurro, grigio, nero, bianco allora probabilmente era un fringuello!
  • la capinera (Sylvia atricapilla)
    La capinera è un piccolo uccellino lungo circa 14 cm di colore grigio con la testa nera o marrone. Anche per questo uccello ci sono differenze evidenti tra meschio e femmina che li rendono facili da distinguere: i maschi hanno la parte superiore della testa di colore nero (da qui il nome capinera), mentre nella femmina è di colore rossa ruggine. Le zampe e il becco sono di colore nero.La capinera è conosciuta principalmente per due motivi: per il suo canto piacevole e per il romanzo di Giovanni Verga che si intitola proprio “storia di una capinera” (https://it.wikipedia.org/wiki/Storia_di_una_capinera).Come riportato da WIkipedia (https://it.wikipedia.org/wiki/Sylvia_atricapilla) la capinera è un uccello parzialmente migratore, che nidifica in Europa settentrionale o orientale, e sverna in Africa a sud del deserto del Sahara. Vive principalmente nei boschi ma nell’inverno si spinge spesso nei giardini per cercare un po’ di cibo. La capinera è davvero inconfondibile: se in un parco o in un giardino hai visto un piccolo uccellino grigio con la testa nera o marrone allora quasi certamente era una capinera!

    uccellino testa nera grigio dal nome capinera in inverno
    maschio di capinera
  • la peppola (Fringilla montifringilla)
    La Peppola è un piccolo uccellino fa parte della stessa famiglia del fringuello, con cui la somiglianza è abbastanza evidente. Pesa circa 26 grammi ed è lungo circa 17 cm. Si distingue dal fringuello per via del colore: la caratteristica principale è il colore arancione / rossiccio del petto e delle ali. La testa, la coda e parte delle ali sono di colore nero nella testa. La pancia (ventre) è bianca.  La femmina ha una colorazione diversa (come nel fringuello c’è dimorfismo sessuale!): è infatti di colore marrone. Il maschio in inverno presenta la stessa colorazione della femmina. Sia il maschio che la femmina hanno il becco di colore nero in estate e giallo in inverno. È un esemplare migratorio e durante lo spostamento è possibile avvistare centinaia di questi esemplari nei campi e nei prati anche vicino alle città. Questo uccellino può essere avvistato in tutta Europa e ovviamente anche in Italia. Vive principalmente nei boschi, ma è facile vederla anche in parchi urbani e giardini. Se in questi luoghi ti è capitato di vedere un uccellino arancione con testa e ali nere allora probabilmente era una peppola! La peppola qui sotto è stata fotografata in inverno, quando è più facile che gli uccellini si avvicinino alle case..se ne parla in questo post Uccellini in inverno.
  • il lucherino (Spinus spinus)
    Il lucherino è un piccolo uccellino di colore giallo e nero che non è difficile vedere in giardini e parchi. Anche in questo caso dobbiamo distinguere la colorazione di esemplari maschi e femmine, visto che il dimorfismo sessuale è anche per il lucherino molto evidente. Il maschio è nero e giallo acceso. Nella femmina il colore giallo è più tenue, il nero è assente e il ventre è bianco con puntini neri. Questo uccellino lungo circa 10–12 cm e pesa 14 grammi.Se in una camminata tra i boschi o semplicemente in giardino hai visto svolazzare un piccolo uccellino giallo con strisce sulle ali nere allora probabilmente era un lucherino!

Ora sappiamo riconoscere altri 5 uccellini e se ci dovesse capitare di girare per parchi o di guardare in giardino dovremmo saper riconoscere parecchi uccellini. Non siamo ancora esperti di birdwatching ma iniziamo a fare i primi passi! Alla prossima puntata!

Se sei interessato invece agli uccelli che è facile vedere al lago o al fiume clicca qui: Uccelli acquatici di lago

Annunci